New Star Soccer 5 – Rum & Cocaina

Share on Google+19Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Buffer this page

Non è mai facile parlare di gestionali, manageriali o simulatori, perché non è mai abbastanza il tempo a disposizione per saggiarne tutte le possibilità. Meno che mai con New Star Soccer 5, che alla leggera potrebbe essere definito una sorta di manageriale/simulatore di vita di una giovane promessa del calcio internazionale, con tutte le sue possibili variabili sociali e atletiche. Ma davvero tutte.

Inizieremo la nostra carriera a 16 anni, presso una qualsiasi squadra di club tra praticamente ogni possibile stato del mondo che preveda un campo da calcio a 11. Le possibilità sono davvero impressionanti, e per i campionati più famosi (leggasi gli europei o i sud americani) la scelta affonda anche nelle leghe più basse. Una volta creato il personaggio, e superato il tutorial approfondito di preparazione che funge anche da provino effettivo per la squadra, verremo ingaggiati dal team che avremo scelto (a meno di non fare figure terribili), con tanto di riassunto tra spesa d’ingaggio, stipendio, durata del contratto e chi più ne ha più ne metta. Saremo subito catapultati all’inizio della stagione calcistica del nostro club, seguendo però, contemporaneamente, anche le avventure della nostra nazionale (che in base alla sua effettiva bravura avrà vita più o meno facile). Non giocheremo subito a livello mondiale, chiaramente, ma potremo aspirare a indossare la maglia della nostra nazione, man mano che ci metteremo in mostra nei singoli campionati di club, ma anche col nostro stile di vita.

La nascita di una nuova stella!

Eh già, perché essere un calciatore ormai è moda, non è solo tirare calci dietro a un pallone; addirittura c’è pure chi sciopera per non aver mai fatto un cazzo per tutta la sua vita… ma vabbè. Quindi, dicevamo, il nostro livello di felicità sarà fortemente influenzato da come ci approcciamo ad alcune variabili: il “boss”, la nostra squadra, i fan, lo sponsor (quando riusciremo ad averne uno), ma anche gli amici e… per i più cool, anche la ragazza. Tutti questi valori saranno continuamente da controllare, partita dopo partita, per essere sicuri che il nostro livello di felicità non venga pesantemente dimezzato, andando a influenzare il nostro stato d’animo e le nostre prestazioni. Oltre ciò, anche l’aspetto delle abilità non è da sottovalutare: avremo modo di migliorare le nostre capacità calcistiche preponderanti, come il tiro, il passaggio, l’andatura, ecc. Ma per fare tutto ciò (abilità e caratteristiche sociali), avremo a disposizione una barra dell’energia, finita la quale diverremo stanchi per qualunque cosa, partecipare ai vari incontri di lega o anche uscire con gli amici. O, se proprio riusciremo a entrare in rosa, il rischio di vedersi sostituire il prima possibile per stanchezza sarà sempre dietro l’angolo. Il tutto si traduce, quindi, con un totale e accurato controllo di ogni azione, in vista del possibile incontro a cui si vuole partecipare. Di riflesso, non partecipare alle partite (perché non convocati o perché non si vuole farlo) si tradurrà in una netta diminuzione dei valori sociali, facendo così iniziare un vero e proprio effetto domino che, se non controllato correttamente, si ridurrà nella caduta a cascata di tutte le variabili prima riportate.

“It’s a long way to the top, if you wanna rock’n’roll!”

Anche se non sono presenti i nomi (di giocatori o squadre) ufficiali e reali, la quantità di contenuti proposti è davvero impressionante, facendo passare in sordina certi rimandi non originali dovuti a una questione di budget. Il sistema però funziona molto bene, anche perché, oltre alle partite gestite in visuale dall’alto (con una grafica che ricorda moltissimo quella dei mitologici Kick-off e Sensible Soccer), come attività sociale per migliorare i rapporti di cui sopra avremo a disposizione alcuni minigiochi, dal gioco delle coppie, alle visite al casinò per puntare tutto a Blackjack o con la roulette, passando anche dall’ippodromo per puntare sui cavalli dai nomi più improbabili. Inoltre, aumentando il proprio conto in banca, aumenteranno anche gli oggetti acquistabili che possono essere divisi in 3 macrocategorie: quelli per gestire il proprio tenore di vita, quelli per migliorare lo stato della propria energia prima di giocare un match, e quelli per abbordare la prima velina di turno che cerca l’astro nascente (… pieno di soldi).

In base alla coppia trovata, compiremo una determinata azione!

Insomma, di contenuti in questo New Star Soccer 5 ce n’è a bizzeffe, e sarebbe davvero impossibile elencarli tutti in questa semplice recensione, anche perché, molti si sbloccano con l’aumentare del tempo di gioco. Le uniche pecche da sottolineare sono determinate un po’ dalla monotonia dei minigiochi e, per forza di cose, dalla necessità di giocare e gestire per bene il proprio tempo per poter diventare un giocatore competitivo. Il punto è che rischiate seriamente di chiudervi in casa, perché New Star Soccer 5 è in grado di farvi sviluppare una dipendenza di gioco assolutamente inaspettata, anche per i meno avvezzi al genere, ma amanti del calcio. Di recente è stata pure aggiunta la possibilità di utilizzare un pad per giocare, ma purtroppo non siamo riusciti a provarlo per dirvi se effettivamente l’esperienza di gameplay cambia. Con la tastiera non ci siamo trovati malissimo, ma bisogna allenarsi, anche scegliendo tra due diversi tipi di controllo (semplice e complesso).

Grandi aspettative per il nostro piccolo campione! Riuscirà a esserne all’altezza?

Per finire, un semplice consiglio: non snobbate le categorie inferiori. Oltre ad essere più abbordabili per un sedicenne (e il gioco è molto coerente su questo punto), danno decisamente più soddisfazioni. Ci dispiace solo che Steam abbia negato l’abbraccio a questo stupendo gioco di calcio, ma di contro, non solo ve lo ritroverete in italiano (non precisissimo purtroppo), ma potrete anche scegliere se giocare gratuitamente fino a 3 partite al giorno (il che significa che potrete fare tutto il resto, solo le partite hanno un limite), acquistare un “pacchetto incontri” da usare e abusare, o ancora meglio sottoscrivere un abbonamento premium per 15 €. Il prezzo è abbastanza, ma se il supporto di fix e contenuti continuerà come continua dall’uscita, allora vi assicuriamo che ne vale davvero la pena.
Qui sotto un capolavoro di gameplay con una partitella veloce firmata da uno spettacolare gol del sottoscritto. Calcio champagne!

 

httpv://youtu.be/FYRj1v0pX7U

 

VOTO: 9/10

 

Share on Google+19Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Buffer this page